Coronavirus: Guida UE per un ritorno sicuro sul posto di lavoro

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha pubblicato una guida sul ritorno al lavoro.

Come garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori quando tornano sul posto di lavoro? Questa importante domanda è nella mente di molti datori di lavoro, poiché i paesi dell’UE pianificano o eseguono un progressivo ritorno al lavoro dopo il coronavirus. In risposta, l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha pubblicato una guida sul ritorno al lavoro.

Il Commissario europeo per il lavoro e i diritti sociali, Nicolas Schmit, ha dichiarato: “Oggi più che mai è chiaro che la protezione e la promozione della sicurezza e della salute sul lavoro sono della massima importanza per i lavoratori, le imprese, i sistemi di protezione sociale e l’intera società. Questa guida fornisce risposte a domande pratiche che i datori di lavoro hanno, per esempio su come ridurre al minimo l’esposizione al coronavirus sul posto di lavoro, come aggiornare la loro valutazione dei rischi, curando i lavoratori che si sono ammalati. Aiuterà i datori di lavoro e le imprese a gestire il ritorno al lavoro e a fornire consigli pratici al personale”.

La Commissione europea ritiene di fondamentale  importanza garantire che i lavoratori possano tornare sul posto di lavoro in un ambiente sicuro e sano. Pertanto, la guida pubblicata oggi rappresenta un contributo fondamentale dell’UE in questo importante periodo e contiene anche link a informazioni nazionali su settori e professioni specifiche. Le linee guida coprono diversi settori:

  • Valutazione del rischio e misure appropriate.
  • La partecipazione dei lavoratori.
  • Assistenza ai lavoratori che si sono ammalati.
  • Pianificazione e apprendimento per il futuro.
  • Restare ben informati.
  • Informazione per i settori e le professioni.

Le linee guida preparate dall’EU-OSHA in collaborazione con la Commissione europea hanno anche beneficiato dei contributi del Comitato consultivo tripartito per la sicurezza e la salute sul lavoro e del Comitato degli alti responsabili dell’ispettorato del lavoro. Sarà aggiornato regolarmente con informazioni affidabili in base all’evoluzione della situazione.

Se volete consultare la guida, cliccate sull’immagine:

Menu