Fondo di recupero Covid: 320 miliardi di euro richiesti per la costruzione

L’Alleanza Europea contro il Coronavirus (EAAC) è una nuova rete emersa fin dall’inizio del Covid-19 per trovare soluzioni e condividere esperienze in Europa, creata dalla European Cluster Collaboration Platform.

In una dichiarazione congiunta, FIEC, Construction Products Europe ed EBC hanno rivolto una richiesta al Commissario Breton chiedendo di destinare almeno 320 miliardi di euro alla costruzione nel prossimo Covid Recovery Fund.

Questo importo mira non solo a compensare le perdite nella spesa privata e pubblica per riportarle ai livelli pre-crisi, ma anche a innescare l’effetto moltiplicatore che l’edilizia sta avendo sull’intera economia:

  • Creando posti di lavoro a valore aggiunto e contribuendo positivamente alla ripresa delle economie locali.
  • Dando vita alla strategia di crescita dell’European Green Deal e trasformando l’UE in un continente neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio attraverso, tra l’altro, un ambiente edificato sostenibile.
  • Rinnovare il patrimonio edilizio dell’UE e garantire una migliore qualità della vita per le persone come cittadini aumentando il comfort, una migliore qualità dell’aria e dell’ambiente interno, l’efficienza energetica, alloggi accessibili e a prezzi accessibili, mobilità e connettività facili.
  • Migliorare la competitività, la mobilità in Europa e la sicurezza dei cittadini dell’UE attraverso la manutenzione delle infrastrutture esistenti e la costruzione di nuove infrastrutture.

La dichiarazione di jont è disponibile al seguente link: http://www.fiec.eu/en/cust/documentview.aspx?UID=7d3bf3fe-117b-41d1-8267-c8b821aabff0

Menu