Il Progetto

Fasi

Durante la durata del progetto, il partenariato svilupperà diverse fasi per raggiungere gli obiettivi e per ottenere risultati che supportino l’obiettivo principale: Nuovo approccio strategico settoriale per cooperare sulle competenze nel settore delle costruzioni.

Lo Status Quo della costruzione europea determina lo scenario attuale in relazione a diversi fattori che probabilmente influenzano la comparsa dei bisogni di competenze, influenzando lo stato attuale dei quadri di qualificazione e influenzando l’istruzione e formazione professionale (IFP) offerta in ogni paese. La prima fase mira a fornire informazioni molto preziose che costituiranno la base fondamentale per la definizione degli elementi chiave attraverso la creazione di una Roadmap e di un Piano d’Azione, che darà forma al primo approccio relativo alla creazione della Strategia settoriale per le competenze.

1. Status Quo di costruzione e strategia settoriale per le competenze

Una volta definito lo Status Quo e redatta la Roadmap, è il momento di sostenere ed esemplificare la Strategia, identificando, dettagliando e promuovendo esempi concreti e buone pratiche di politiche e iniziative a livello nazionale e regionale volte ad affrontare la carenza di competenze e l’inadeguatezza delle competenze e a promuovere partenariati tra più soggetti interessati. Inoltre, l’obiettivo di questa fase sarà quello di progettare e distribuire una serie di nuovi curricula formativi sui temi dell’efficienza energetica, della digitalizzazione e dell’economia circolare per i lavoratori edili.

2. Abilitare nuove competenze transnazionali in tutto il settore

In questa fase ci si propone di creare uno strumento complementare all’Osservatorio Europeo del Settore delle Costruzioni (ECSO) che, utilizzando una metodologia Big Data, sarà in grado di anticipare i bisogni di competenze a livello nazionale/regionale.

3. WatchTower delle esigenze di competenze nel settore delle costruzioni

Verrà effettuata un’identificazione dei profili professionali con l’obiettivo di aggiornarli in termini di competenze relative all’efficienza energetica, alla digitalizzazione e all’economia circolare.

4. Identificazione delle occupazioni da aggiornare

Il progetto Construction Blueprint intende generare un’immagine più positiva dell’industria delle costruzioni. Per raggiungere questo obiettivo e trasformare l’edilizia in un’opportunità di carriera, la partnership si propone di realizzare azioni per promuovere l’attrattività dell’industria delle costruzioni tra i giovani e in particolare tra le donne, e di individuare soluzioni per facilitare la mobilità in Europa.

5. Campagne di sensibilizzazione per l'industria delle costruzioni

Senza dubbio, la condizione essenziale per ottenere una solida implementazione delle Skills Blueprint nell’industria delle costruzioni è avere una Sector Skills Alliance forte, che parte dalla partnership. Per questo, la partnership intraprende il progetto secondo il concetto di Quintuple Helix innovation Model, che si basa sul coinvolgimento e l’interazione dei principali attori del mercato (Educazione-Economia-Politica-Politica-Ambiente-Società Civile/Culturale), cogliendo le opportunità per sfruttare al meglio i loro talenti da un approccio olistico.

6. Alleanza per le competenze di settore e diffusione del progetto
  • 1. Construction Status Quo and Sectorial Skills Strategy

    The Status Quo of the European Construction determines the current scenario regarding several factors that are likely impelling the appearance of skills needs, influencing the current status of the qualification frameworks as well as affecting the Vocational Education and Training (VET) offered in each country. The first phase aims to provide very valuable information that will be the fundamental basis for defining the key elements through the creation of a Roadmap and an Action Plan, which will shape the first approach concerning the setting up of the Sectoral Skills Strategy.

  • 2. Enabling transnational sector-wide new skills

    Once the Status Quo has been defined and the Roadmap have been drafted, is time to sustaining and exemplifying the Strategy, by identifying, detailing and promoting concrete examples and good practices of policies and initiatives at national and regional level aiming at addressing skills shortages and mismatches as well as fostering multi-stakeholder partnerships. Also, the goal of this phase will be to design and deploy a new training action needed for raising awareness concerning trending topics, which will surely affect the Construction industry: Energy Efficiency, Digitalisation and Circular Economy for Construction workers.

  • 3. WatchTower of skills needs in the construction industry

    During this phase it is proposed to create a tool that will be complementary to the European Construction Sector Observatory (ECSO), which by using a Big Data methodology will be able to anticipate skills needs at national/regional level.

  • 4. Study on occupational profiles and qualifications

    According to phase 2, the partnership will update occupational profiles, qualifications and training influenced by new tendencies (in the Construction industry topics such as Energy Efficiency, Digitalisation and Circular Economy are a must) to cover detected skills. It is absolutely necessary to define a tailored methodology to carry out a periodic revision as well as defining priorities to eventually review existing qualifications.

  • 5. Outreach campaign for the Construction industry

    The Construction Blueprint project intends to generate a more positive image of the Construction industry. To achieve this goal and to transform construction into a career opportunity, the partnership proposes to carry out actions to promote the attractiveness of the Construction industry among youngsters and particularly among women, and identifying solutions to facilitate the mobility in Europe.

  • 6. Sector Skills Alliance and deployment of the Blueprint

    Doubtless, the essential condition to get a sound implementation of the Skills Blueprint in the Construction industry is to have a strong Sector Skills Alliance, which starts from the partnership. For this, the partnership undertakes the project under the concept of Quintuple Helix innovation Model, which is based on the involvement and interaction of main market players (Education-Economic-Political-Environment-Civil Society/Cultural) taking up opportunities to make the best of their talents from a holistic approach.

Menu